ATTENZIONE: Tutti i soci del PSAI hanno diritto a partecipare alla definizione del programma politico.

In preparazione dell’Assemblea Costituente, vi invitiamo a mandare i vostri spunti programmatici e le vostre riflessioni in generale sul Partito che serve all'Italia alla seguente email: redazione@ilpartitocheserveallitalia.it.  Le proposte saranno condivise sul blog, valutate e poi messe in discussione e votate dall’Assemblea stessa.

Il Blog del Partito che serve all'Italia

0
0
0
s2smodern

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 3 per iscriversi e votarlo: il PSAI eliminerà l’equilibrio/pareggio di bilancio dalla Costituzione e introdurrà il diritto costituzionale al lavoro. Appuntamento sabato 22 dicembre 2018 a Via Sallustiana 27, Roma

Facciamo seguito a quanto illustrato in:

Il Partito che serve all’Italia: verso un ulteriore,  importante appuntamento fissato al 22 dicembre 2018

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 1 per iscriversi e votarlo: introduzione della sovranità popolare e politica di una moneta non a debito.

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 2 per iscriversi e votarlo: non si calerà mai le braghe dinanzi a Commissione Europea, BCE e poteri apolidi neoaristocratici, al contrario di quanto hanno fatto Lega e M5S e, prima di loro, Forza Italia, PD, ecc. Appuntamento sabato 22 dicembre ore 14 a Via Sallustiana 27, Roma.

E, come terzo motivo/movente per iscriversi e poi votarlo, rendiamo noto che, nelle intenzione del Comitato costituente, il Partito che serve all’Italia (PSAI: il futuro nome verrà stabilito dall’Assemblea costituente) si impegnerà per riformare la Costituzione in tutti quei passaggi (a partire dall’articolo 81) in cui è stato introdotto il principio del pareggio/equilibrio di bilancio in Costituzione, lottando semmai per affermare il principio compiutamente democratico del diritto costituzionale al lavoro per tutti e per ciascuno (altro che reddito di cittadinanza con mille vincoli e paletti per poterne effettivamente godere…)

Sulla via della costituzione del “Partito che serve all’Italia” (https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/) il prossimo appuntamento è fissato per sabato 22 dicembre 2018, dalle ore 14, a Via Sallustiana 27, Roma (vicino Via Veneto).

Si tratta di un primo passo verso il RISCATTO DEMOCRATICO atteso vanamente da tanti cittadini, da troppo tempo.

Infatti, preso atto della natura distruttiva delle politiche deflattive su salari e occupazione volute dalla U.E., che hanno danneggiato tutti i Paesi europei, sebbene in modi diversi; considerata la necessità di rafforzare l’azione politica e la tutela dell’interesse collettivo con una centralità strategica del tema moneta sovrana, da porre al servizio del popolo e non di opachi, apolidi e privati interessi oligarchici,
il 22 Dicembre 2018
a Roma Via Sallustiana 27°
h. 14
sarà attivata la fase Costituente di una nuova forza politica partitica (“Il Partito che serve all’Italia: https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/) che intende impegnarsi per questo obiettivo, ritenendolo irrinunciabile e propedeutico al recupero della dignità e della libertà anche in ordine a tutti gli ulteriori temi del programma generale.

Non si tratta ancora dell’Assemblea Costituente di tale Partito (Assemblea cui è possibile iscriversi seguendo le semplici istruzioni illustrate in: https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/#iscrizioni e https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/iscriviti/sign-up.html ), aperta ad ogni cittadino/a che intenda partecipare a questa affascinante ed innovativa avventura politica)

Il 22 dicembre 2018, a Roma, in Via Sallustiana n.27 (a pochi passi da Via Veneto), dalle ore 14, piuttosto, sono invitati coloro che rappresentino associazioni, movimenti, partiti e organizzazioni pre-esistenti su base nazionale, regionale o locale, i cui membri - a titolo personale o collettivo - intendano impegnarsi come costituenti del “Partito che serve all’Italia”, preparandosi a deliberare anche il nome definitivo di questa nuova e necessaria entità politico-partitica.

E a proposito dell’attuale situazione italiana, in bilico tra la fine della Seconda Repubblica e il mancato inizio della Terza, invitiamo a riflettere su quanto detto e scritto in:

https://www.youtube.com/watch?v=HVrez9j0VrA

http://www.libreidee.org/2018/12/magaldi-noi-massoni-coi-gilet-gialli-mentre-roma-dorme/

Ricevi la nostra Newsletter