ATTENZIONE: Tutti i soci del PSAI hanno diritto a partecipare alla definizione del programma politico.

In preparazione dell’Assemblea Costituente, vi invitiamo a mandare i vostri spunti programmatici e le vostre riflessioni in generale sul Partito che serve all'Italia alla seguente email: redazione@ilpartitocheserveallitalia.it.  Le proposte saranno condivise sul blog, valutate e poi messe in discussione e votate dall’Assemblea stessa.

Il Blog del Partito che serve all'Italia

0
0
0
s2smodern

In continuità con

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 1 per iscriversi e votarlo: introduzione della sovranità popolare e politica di una moneta non a debito

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 2 per iscriversi e votarlo

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 3 per iscriversi e votarlo

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 4 per iscriversi e votarlo: riduzione drastica di tutte le aliquote fiscali per famiglie e imprese-specie piccole e medie- e impegno solenne a realizzare tale misura, al contrario di partiti vecchi e nuovi

Il Partito che serve all’Italia. Motivo numero 5 per iscriversi e votarlo: il PSAI eliminerà qualsivoglia clausola segreta che limiti la sovranità italiana nel contesto internazionale

Nino Galloni espone le sue prime proposte programmatiche per il Partito che serve all’Italia (PSAI), in vista dell’incontro di domenica 10 febbraio 2019, ore 9, al Teatro Petrolini di Via Rubattino 5, Roma, zona Testaccio


Mauro Grimolizzi espone le sue prime istanze programmatiche per il “Partito che serve all’Italia” (PSAI), in vista dell’incontro di domenica 10 febbraio, ore 9, al Teatro Petrolini di Via Rubattino 5, Roma, zona Testaccio

Marco Moiso espone le sue prime istanze programmatiche per “Il Partito che serve all’Italia”, in vista dell’incontro di domenica 10 febbraio, ore 9, al Teatro Petrolini di Via Rubattino 5, Roma, zona Testaccio

Claudio Quaranta esprime le sue prime istanze programmatiche per “Il Partito che serve all’Italia” (PSAI) in vista del prossimo, importante incontro nazionale il 25 aprile a Roma e in vista della probabile Assemblea Costituente del 14 luglio 2019

Roberto Hechich espone le sue prime istanze programmatiche per il “Partito che serve all’Italia” (PSAI) in vista del prossimo incontro nazionale il 25 aprile e in vista dell’Assemblea Costituente del 14 luglio 2019 a Roma

Maria Zei espone le sue prime riflessioni rispetto al “Partito che serve all’Italia” (PSAI), in vista del prossimo incontro nazionale il 25 aprile e in vista dell’Assemblea Costituente del 14 luglio 2019 a Roma

sottoponiamo alla pubblica valutazione le seguenti riflessioni proposte da PIETRO BELTRAME, tra gli iscritti all’Assemblea Costituente del “Partito che serve all’Italia” (PSAI: https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/), con l’osservazione preliminare che ogni membro costituente del PSAI ha titolo - nella stessa misura di Nino Galloni, Mauro Grimolizzi, Marco Moiso, Claudio Quaranta, Roberto Hechich, Maria Zei, Pietro Beltrame o altri - a proporre analoghe o differenti considerazioni, suggestioni progettuali e programmatiche, ma il vaglio e la deliberazione di quali proposte verranno accolte effettivamente (e quali no) nel primo Programma del PSAI spetteranno soltanto all’Assemblea Costituente del “Partito che serve all’Italia”, dove democraticamente ogni testa e ogni cuore avrà un voto valido per scegliere e votare (sia sui Programmi che sullo Statuto e la Dirigenza del PSAI).
Di ciò e di altre istanze programmatiche che ogni iscritto all’Assemblea Costituente del PSAI potrà formulare e far mettere a verbale, si parlerà nel prossimo, importante e strategico incontro di giovedì 25 APRILE 2019, a Roma, dalle ore 15 alle 20, presso l’Istituto Sant’Orsola di Via Livorno 50/a, zona Piazza Bologna.

Vi sarà comunque un servizio d’ordine e non potranno partecipare all’incontro giornalisti o semplici curiosi/simpatizzanti.

Saranno ammessi ad entrare solo coloro che si siano debitamente iscritti all’Assemblea Costituente del “Partito che serve all’Italia” (PSAI), appuntamento decisivo il cui svolgimento sarà sempre a Roma, in data domenica 14 luglio 2019, a partire dalle ore 9, presso l’Istituto Sant’Orsola di Via Livorno 50/a, zona Piazza Bologna.

Come iscriversi all’Assemblea Costituente del Partito che serve all’Italia (PSAI)?

Facilissimo!

Basta seguire le semplici istruzioni illustrate in: https://www.ilpartitocheserveallitalia.it/#iscrizioni e Iscrizione all'assemblea costituente del Partito che serve all'Italia - Il Partito che serve all'Italia.

Ecco comunque il testo delle prime proposte di PIETRO BELTRAME:

 

 

PROPOSTE DI PIETRO BELTRAME PER UN NUOVO PARTITO: 

Democrazia del Valore Umano

DVU

 

 

SOMMARIO: 

Faccio qui alcune proposte e suggerimenti di MERITO e di METODO circa la fase di STARTUP del nuovo soggetto politico.

 

 

Alcuni princípi x processi INTERNI:

 

1) Ciascuno apporta valore, se opera nella sua giusta collocazione. Altrove spesso egli può creare CONFUSIONE. Cercare la giusta collocazione (provando + di 1 collocaz.) é meglio che lasciarlo operare in una non corretta o cacciarlo.

2) Fare proposte CONCISE, scritte (lette se in assemblea) perché PREPARATE in precedenza (anche mentalmente pochi minuti prima di intervenire) portandole alla massima sintesi. Quando scritte, preparare una prima versione SUMMARY da 3-5 righe, e ricevuto l'interesse, esporre una seconda versione dettagliata.

3) Ascoltiamo gli altri, ripetiamo brevem. x loro conferma ciò che riteniamo di aver compreso, e se confermano, replichiamo (metodo di conversaz. "pellerossa")

4) Argomenti non pertinenti all'oggetto, devono essere STRALCIATI dalla discussione x agendarli ad altra dedicata.

 

 

Strategie di Comunicazione esterna:

 

1) Evitare di sottolineare che siamo vicini alla Massoneria, (anche se Democratica), ma preparare una buona spiegaz. da 3 righe:

- si, lo siamo, ne siamo fieri, a quella DEMOCRATICA e PROGRESSISTA, che ha trasformato il suddito in cittadino catalizzando e facendosi motore delle rivoluzioni americana e Francese e non quella elitaria che emana trilateral, bilderberg ecc (qs sono le organizzaz. viste dal pubblico come il demonio)

- lo STESSO CONFLITTO che viviamo tra globalisti e sovranisti/umanisti è in corso anche all'interno della massoneria (democratica vs elitaria).

- quella elitaria ha TRADITO i principi massonici (come la sinistra ha tradito i suoi nell'ultimo trentennio)

La maggioranza degli italiani smettono di ascoltarti appena tenti spiegare la massoneria, e cancellano tutto ciò su cui già hai convinto.

 

2) Evitare temi religiosi. Siamo laici. In generale evitare temi ETICI: siamo PRATICI. Discutiamo sul da farsi e non sulle COLPE.

Evitare di discutere sulle guerre, i nazismi e le resistenze. Il risorgim. e il divario nord/sud se non x PROPORRE COME POTENZIARE LO SVILUPPO / valorizzare il SUD

 

3) Valutare se montare una piattaf. tecnologica x viabilizzare la nostra democrazia diretta. Con motore A.I. x garantire efficienza e sintesi, raggruppando proposte tra loro simili e sintetizzando ed spiegandone la rilevanza. Conosco aziende che possono implementare qs cose. 

Parlare con ByoBlu e SocialTV che dicono che la stanno facendo.

 

4) Curare maniacalmente la SINTESI, SEMPLICITÀ, CHIAREZZA nella nostra comunicazione esterna. Prepararsi le frasi.  

Messaggi semplici, coerenti, diversamente ritagliati e portati con "dialetti" diversi ai diversi pubblici (per cultura e situazione)

 

5) Ricordare si sempre la ns militanza nel Partito nei nostri ambienti privati o dove possiamo influenzare,   MA   evitare di ripeterci su questo in contesti non dedicati: é controproducente xk si passa per venditori di spazzole perdendo CREDIBILITA', e quindi efficacia.

 

6) Evitare SEMPRE le offese. Non rispondere alle offese con offese (come fa Salvini)

 

7) Servono canali di comunicazione che raggiungano ripetutamente le masse coi ns messaggi.

 

8) Canali Informativi da avere e da gestire:

Fan page facebook

- Twitter

- Instagram

- Whatsapp

- canale Telegram

- canale YouTube

- WebSite

Chi lo fará? Costi (in tempo)?

 

9) Canali Informativi da sondare risp. alla loro disponib. a darci spazi veri:

- RAI: M. Foa (cosa sta davvero facendo x dare obiettivitá alla RAI?)

- Byoblu

- Border nights

- La finanza sul web

- Marcotti (la finanza in chiaro)

- Malvezzi

- Micalizzi

- Informal TV

- SocialTV

- F. Frasassi

- M. Scardovelli

- Pandora TV

- ...

Chi li fa qs contatti?

Quale messaggio proponiamo a costoro x convincerli a darci spazio? 

Io credo dovremmo proporre il nucleo del ns messaggio ed il ns programma (una volta definiti). 

Credo siano tutti già disponibili.

 

LO SLOGAN: 

Deve essere chiaro nel nome e nel simbolo (chiediamo aiuto a qualche grafico interno?)

Per questo propongo: Democrazia del Valore Umano:  "La democrazia riportata al servizio dell'uomo"

 

Altri concetti / parole utilizzabili:

- Progetto

- Italia

- Costituzione

- Valori

- Nuova

- Umanesimo

- Rinascimento

- Rifondazione

- Patria

- Unione

 

Concetti BASE:

  1. La TRASFORMAZIONE TECNOLOGICA (inarrestabile) in corso, ci OFFRE un opportunità storica per TRASFORMARE RADICALMENTE l'organizzazione della SOCIETÁ umana. Non possiamo non coglierla GESTENDOLA a FAVORE dei bisogni DELL'UOMO, e lasciandone la gestione alla finanza internazionale che oggi manovra l'economia e con essa la POLITICA a suo esclusivo beneficio. Diversamente torneremo ad una società quasi pre-rivoluzioni (americana e francese): un neo-feudalesimo, ma stile 1984.
  2. Tale trasformazione cancellerà il 90% dei LAVORI odierni perché la produz. di quasi tutti i beni (salvo l'artigianato, l'arte, ...) ed anche dei principali SERVIZI, verrà (gradualmente ma rapidamente) AUTOMATIZZATA come lo fu anticamente per l'agricoltura e poi con l'industria. 
  3. La FINANZA deve stare al servizio della economia e questa al servizio del benestare del cittadino. Non l'opposto. 
  4. Il CAPITALISMO INDUSTRIOSO é la via, ma REGOLATO, altrimenti diventa una partita di MONOPOLI, nella quale i vincitori sono già stabiliti (perché partono già con i 9/10 del tabellone, dei soldi e dei privilegi).
  5. L’uomo deve tornare a COOPERARE (come fece per milioni di anni x sopravvivere), e non solo sempre competere. Spesso nelle organizz. umane la competizione porta alla svalorizzazione del contributo altrui al posto della creazione di un valore maggiore. Grazie alla tecnologia (ed al suo governo), la cooperazione può essere a vantaggio di tutti. Recuperiamo ALCUNI ASPETTI POSITIVI della nostra vita ANTICA, ma beneficiandoci della tecnologia x esaltare la qualitá nella vita del cittadino: Km ZERO e rifiuti/sprechi ZERO, QUALITÁ e non quantitá. DURABILITÁ e non consumo frenetico. 
  6. Devono PREVALERE sempre i bisogni del cittadino normale NON RICCO e NON POTENTE. Ricchi e potenti non hanno bisogno dell'aiuto dello stato.
  7. Il migliore metodo per migliorare le cose é quello Darwiniano: La REPLICA DEGLI ESEMPI VIRTUOSI (che sempre esistono). Opportuno fare PER GRADI e x sotto-obiettivi subito USABILI ed adattabili.
  8. I processi che funzionano sono quelli concertati / regolati in modo tale da far COINCIDERE gli interessi delle parti, invece di basarsi sulle fiscalizzazioni e CONTROLLI.

 

NUCLEO DEL NOSTRO PROGRAMMA:

  1. Economia al serv. del cittadino e finanza al serv. della economia. 
  2. Applicare / rispettare fedelmente la Costituzione del '48. Ove necessario attualizzarla.
  3. Informazione LIBERA, trasparente ed obbiettiva. 
  4. Controllo pubblico da parte dei rappresentanti dei cittadini (politici) sulle risorse e le infrastrutture e conoscenze strategiche.
  5. Istituzione di PIANI STRATEGICI nazionali come direttive di lungo periodo, (super-legislatura), ove necessario.
  6. Trarre massimo beneficio ALL'UOMO dalla rivoluz. tecnologica incipiente.
  7. Ambiente e territorio, cultura ed arte e paesaggi come PRIMA NOSTRA RISORSA e tesoro x noi e x i nostri figli.
  8. Equilibrio ed obiettività documentate nelle posizioni sulle vicende internazionali.

 

 

PROGRAMMA PER PUNTI: 

 

Note: 

- diversi dei punti si deve studiare la viabilitá giuridica della misura indicata, o di altre con effetto equivalente x evitare di dover andare direttamente CONTRO regole ed istituzioni che potrebbero essere TROPPO resistenti).

- SUGGERIREI DI PROPORRE IL PROGRAMMA ED IL SUO NUCLEO IN FORMA DI CONDIZIONI APERTE ED ESPANDIBILI PER L'ADESIONE DI ALTRI GRUPPI 

- I punti sottoelencati sono ovviamente da integrare / confrontare con quanti altri presenti nelle proposte di altri 

  1. Finanza:
    • Moneta parallela sovrana non a debito subito. Proposte x implementazione: 
      • Incentivare / diffondere le monete LOCALI e poi INTEGRARLE attraverso una piattaf. tecnologica. Da studiare la blockchain x qs fine. BITCOIN é ORO DIGITALE (non moneta), e come tale può essere UTILIZZATO. 
      • Saldo da parte degli enti pubblici dei Crediti Fiscali in tale moneta.
      • Saldo dei pagam. della P.A. oggi pendenti in tale moneta.
      • Pagare (parte di) pensioni e redditi cittadinanza
      • Studiare la concomitanza con la riforma del sistema fiscale: i crediti di imposta sarebbero immediatamente saldabili in qs "moneta".
    • Fiscalitá:
      • Riforma e semplificaz. graduale sistema fiscale. 
      • Introduzione del meccanismo del beneficio (credito fiscale) dalla comunicaz. del CF sulle ricevute. (es. N. F. Paulista). Riduce molto l'evasione x non emissione di scontrini fiscali. 
    • Sistema Bancario:
      • BLOCCARE consolidamento bancario
      • Incentivare le banche del territorio
      • Separare Banche di Investim. da Banche Comm.li
      • Incentivi / facilitazioni al "crowd banking": Singoli mettono in comune i loro risparmi attraverso una APP che ne gestisce anche l'elargizione.
    • Controllo del tesoro sulla Banca Centrale (annullam. lettera divorzio in quanto non costituzionale?)
    • Agenzia rating nazionale: come darle credibilitá internazionale? Ne abbiamo bisogno? Non possiamo mettere nelle mani dei risparmiatori italiani buona parte del DEB. PUBBL. Italiano? 
  2. Sviluppo
    • Commissione statale x la valutazione e finanziamento delle startup (stile Israele)
  3. Lavoro
    • Nella economia digitalizzata 4.0 la riduz. dell'orario di lav. diviene utile e possibile !! (come il 90% dei contadini lasciarono i campi e la produz. crebbe?)   E nascono nuovi lavori anche pagabili con un nuovo reddito del cittadino: 
      • recupero beni paesaggistici, artistici ed architettonici, ambientali
      • messa in sicurezza e bonifica del territorio.
      • recupero / gestione risorse naturali (acque, boschi, miniere, ...
  4. Sviluppo
    • Infrastrutture:
      • Ritorno al controllo STATALE delle infrastrutt. strategiche (acqua, energia, ENI, infra tlc, infra stradale, aerop, porti, ferrov.). 
    • SUD: speciale fuoco su paesaggi, storia, agricolt. turismo ed arte, ma anche replicando i tanti esempi di agricolt. ed industria di successo.
    • Economia KM ZERO:
      • DIFFUSIONE DI UNA APP x incontrare LOCALMENTE la domanda con l'offerta (a domicilio) di prodotti agricoli / alimentari 
      • Fondare / Incentivare la creazione di Comunitá Rurali Autonome Ecologiche (turistiche, culturali, agricole, ...)
    • LAVORO:
      • Equilibrio fra mobilitá e sicurezza del lavoro: Il ns principio N.1 vale anche nelle IMPRESE, dunque non si deve impedire il licenziamento, ma spingere la valorizzazione del lavoratore attraverso il ricollocamento interno. Il licenziam. é possibile, ma deve costare 3 - 6 - 9 mensilità (valore adattabile risp. al tempo medio x nuovo lavoro).
    • Incentivare / favorire la CONDIVISIONE: trasporti, immobili, terreni, ...?
    • Nuova vita alle Edicole (oggi morenti): come centri x servizi pubblici x chi non ha mezzi/dimestichezza con servizi telematici al cittadino.
    • Esaltare l'Artigianato, anche nell'abbigliamento. Esaltare la durabilità. 
    • Eliminare alcune delle funzioni oggi fatte dai notai / Catasti? mediante l'uso della blockchain, anche su ispirazione CARTORIO brasiliano.... Porli sulla APP cittadino
  5. Salute:
    • introdurre un meccanismo valido di meritocrazia nel settore della sanità pubblica a tutti i livelli, incluse i vertici
    • pubblicazione studio indipendente sui vaccini ORA. Sospensione obbligo fino all'esito dello studio. Anche per parti (singoli vaccini)
    • reintroduzione di una industria farmaceutica pubblica
    • istituzione di almeno una istit. pubbl. per la ricerca e sviluppo sulla salute umana che sia indip. dalle case farmaceutiche x garantire che le scoperte tecnol. servano la guarigione e non i profitti farmaceutici.
    • telemedicina: gli operatori TLC (sugg. farlo con un MNO a controllo pubblico: golden share TIM?) vanno incentivati e guidati ad implementare LORO qs serv. (é loro INTERESSE DIRETTO x sopravvivere all'attacco degli OTT). In cambio devono popolarizzare la banda larga alla popolazione.
  6. Istruz. e Ricerca:
    • Piano x ricerca e sviluppo energie alternat. (incl. fusione fredda, e nuova fisica - ma questo segretamente). Rivalorizzaz. dell'ENEA e creaz. di un dipartim. segreto dedicato al p.to preced.)
    • La scuola deve formare il cittadino. L'Univ. il professionista. Come spingere i prof. Univ. a professare con vera passione?
  7. Trasporti:
    • Rivedere Concessioni AUTOSTRADALI: Possiamo tentare di forzare le attuali concessionarie non meritevoli ad abbandonare le loro concessioni x sconvenienza economica introducendo / annunciando gradualmente regole e vincoli e controlli?
    • Usare lo storico di Waze x il ricalcolo ottimale delle capacitá necessarie nelle infrastrutture di trasporto pubbl. e privato, e ferroviarie, urbane e extraurbane. Usare Waze anche x ADATTARE i tempi semaforici in tempo reale nelle cittá. Come pagam. licenza ad operare in ITALIA
  8.  Giustizia:
    • Come garantire indip. della magistrat. dalla Politica? (separaz. carriere?)
    • Tribunali: replicare esempio di Bolzano in tutti i tribunali
  9. Interno:
    • Garantire libertá nel giornalismo. La RAI deve tornare (velocemente) ad essere un serv. pubbl.
    • Immigrazione irregolare: NO   Regolata: SI   Blocco alle frontiere (e porti) x Immigranti Economici non regolamentati?
    • Costruire una APP del “cittadino responsabile” che unifica molti servizi al cittadino.
    • Istituzione di una modalitá di voto di opinione elettronica (non formale, ma per sostit. i "sondaggi"?
    • REFERENDUM: Regolarlo e limitarlo ai temi etici.
    • Sport: incentivare costruz. impianti ad uso pubblico libero (detassaz. x costruz. e manut.). Incentivare ALTRI Sports oltre quelli che danno alte rendite.
  10. Istituzioni:
    • La Presidenza della Repubblica deve smettere di FARE POLITICA. Si attenga alla COSTITUZIONE (puó essere sfiduciato?)
    • Redazione di PIANI STRATEGICI VENTENNALI NAZIONALI da parte del parlamento, che superano le leggi finanziarie vincolandole, attualizzabili solo con LARGA magg.za parlamentare.
    • Finanziam. pubblico dei soggetti politici? Come é oggi regolato il finanz. ai partiti? Non é meglio la trasparenza totale?
  11. Europa:
    • Piano A per Stati Uniti d'Europa come federaz. con alte autonomie e BCE pubblica e Piano B x ITALEXIT
  12. Ambiente:
    • TERREMOTI: Esistono tecnologie x l'allerta. Adottarle.
    • TERREMOTI: La costruz. di baraccopoli temporanee o la ricostruz. é un businn.? Lo sia, ma con obbiett. della popolaz. fatti coincidere con quelli delle entitá economiche coinvolte.
    • Esaltare i concetti dei rifiuti ZERO:
      • APP x il recupero/ri-uso LOCALE materiali e rifiuti consumer-consumer.  
      • Con la stessa, con fuoco RIFIUTI, Ri-Valorizzare istituzionalizzando gli antichi "stracci vecchi" come raccoglitori di materiali da riciclare. Si creano nuovi posti di lavoro per gente semplice e povera.
    • Promoz. in sede internazionale e nazionale di misure di contrapposizione al global warming, proponendo i sistemi e le tecnologie giá disponibili x la ricomposiz. di CO2 e CH4 in materiali solidi e carburanti. Preparare un piano (segreto) x affrontare una possibile imminente - forse temporaneo - collasso climatico planetario, con aumento liv. marino di qualche metro
  13. Esteri e Difesa:
    • No ingerenze in affari esteri in assenza di prove documentate, e ... di una posizione/mandato ONU?
    • Una grande azione di mutuo sviluppo (al fianco di Cina o da soli?) in Africa con un preciso e MIRATO piano Marshall. Focare 1 o 2 paesi particolarmente vicini o utili?
    • Reintroduz. serv. militare / civile.
    • Recupero edilizia militare (caserme) come scuole, palestre, 
    • Equidistanza tra i blocchi: USA, Russia, Cina, Resto Europa tenendo come UNICO CRITERIO l'interesse nazionale dei cittadini nel lungo periodo
    • Apertura segreto di Stato dopo 30? anni

 

 

Piano di Azioni:

  1. sintesi del piano degli obbiettivi, strategie e piani x la conquista del consenso
  2. fondaz. del partito ed ottenim. finanziam. pubbl. Ricerca sponsors?
  3. nomina direttorio e definiz. processi interni e regole di comportam. ed appartenenza . Codice etico interno.
  4. nomina responsabili nel territorio ed obbiettivi e creiteri di misura degli stessi

 

(ISTANZE PROGRAMMATICHE DI PIETRO BELTRAME IN RIFERIMENTO AL COSTITUENDO PARTITO CHE SERVE ALL’ITALIA/PSAI

 

 

PS: invitiamo anche alla lettura di

Il Partito che serve all’Italia (PSAI) nella presentazione di Spazio Politico

Domenico Pesce, la passione civile e politica di chi voglia essere cittadino sovrano e non suddito manipolato/insipiente, e la prospettiva metapartitica del MR e del Partito che serve all’Italia (PSAI)

Partito che serve all’Italia (PSAI): un soggetto politico partitico aperto alle correnti interne, ma a vocazione unitaria, maggioritaria e pacificamente rivoluzionaria. Le riflessioni di Marco Moiso

Ricevi la nostra Newsletter